Piacenza

i
PARTENZE
data 09.03.2019
85,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

QUOTA DI PARTECIPAZIONE minimo 25 partecipanti    € 85.00 

                                      minimo 35 partecipanti     € 75.00           

LA QUOTA COMPRENDE: *viaggio in pullman G.T.; *visita guidata di Piacenza; *pranzo in ristorante tipico, bevande incluse; *assistenza dell’agenzia; *polizza assicurativa sanitaria in viaggio.   

 LA QUOTA NON COMPRENDE: Ingresso a Palazzo Farnese (indicativamente € 5,00 per persona); eventuali ulteriori ingressi; quanto non indicato ne “La quota comprende”.

PROGRAMMA VIAGGIO
sabato 09 marzo
+

Ore 6.20 partenza da Medicina, parcheggio dell’ospedale (via Saffi, 1). Ore 7.00 carico a Bologna, Autostazione/Pensilina 25;   

Partenza da Bologna via autostrada per raggiungere Piacenza, una città di cui non si conosce molto, almeno rispetto alle sue grandi “sorelle” sulla via Emilia: nell’immaginario appare un po’ isolata, eppure è in una posizione strategica da sempre, luogo di passaggio sulla via Francigena, sulle rive del maggiore fiume d’Italia, cerniera tra Lombardia ed Emilia Romagna. La città vanta un centro urbano ben conservato e ricco di numerose attrattive turistiche tra cui il Duomo, un’antica chiesa dalla facciata bicolore che vanta portali e architravi risalenti al XII secolo e la cupola affrescata dal Guercino, la piazza dei Cavalli, il centro laico, sempre piacevolmente animato, che prende il nome dalle statue equestri dei Farnese, realizzate nel XVII secolo e che fanno da guardia al Gotico, un magnifico palazzo rimasto incompiuto, la chiesa di San Savino, con la sua cripta dai bellissimi capitelli romanici e dal pavimento musivo con i mesi e i segni zodiacali e altro ancora. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla scoperta dei Musei di Palazzo Farnese, straordinario edificio simbolo della signoria farnesiana sulla città, costruito su progetto del Vignola. Il palazzo ospita una serie di musei che conservano al loro interno emblematici reperti archeologici e opere d’arte, quali il fegato etrusco e un tondo di Sandro Botticelli, nonché altre curiose collezioni, come quella di carrozze, la più importante in Italia e altro ancora. Prima di iniziare il viaggio di rientro sosta alla Basilica di Santa Maria di Campagna, eretta per volontà di un gruppo di cittadini all’inizio del XVI secolo su un precedente luogo di culto dove si venerava una Madonna lignea e dove si dice che Urbano II avesse indetto la prima crociata in Terra Santa. La chiesa a pianta centrale è estremamente armonica negli spazi ed eccezionalmente decorata da cicli pittorici a cui ha collaborato anche il Pordenone. Arrivo a destinazione in serata.

Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
sabato 09 marzo
+

Ore 6.20 partenza da Medicina, parcheggio dell’ospedale (via Saffi, 1). Ore 7.00 carico a Bologna, Autostazione/Pensilina 25;   

Partenza da Bologna via autostrada per raggiungere Piacenza, una città di cui non si conosce molto, almeno rispetto alle sue grandi “sorelle” sulla via Emilia: nell’immaginario appare un po’ isolata, eppure è in una posizione strategica da sempre, luogo di passaggio sulla via Francigena, sulle rive del maggiore fiume d’Italia, cerniera tra Lombardia ed Emilia Romagna. La città vanta un centro urbano ben conservato e ricco di numerose attrattive turistiche tra cui il Duomo, un’antica chiesa dalla facciata bicolore che vanta portali e architravi risalenti al XII secolo e la cupola affrescata dal Guercino, la piazza dei Cavalli, il centro laico, sempre piacevolmente animato, che prende il nome dalle statue equestri dei Farnese, realizzate nel XVII secolo e che fanno da guardia al Gotico, un magnifico palazzo rimasto incompiuto, la chiesa di San Savino, con la sua cripta dai bellissimi capitelli romanici e dal pavimento musivo con i mesi e i segni zodiacali e altro ancora. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla scoperta dei Musei di Palazzo Farnese, straordinario edificio simbolo della signoria farnesiana sulla città, costruito su progetto del Vignola. Il palazzo ospita una serie di musei che conservano al loro interno emblematici reperti archeologici e opere d’arte, quali il fegato etrusco e un tondo di Sandro Botticelli, nonché altre curiose collezioni, come quella di carrozze, la più importante in Italia e altro ancora. Prima di iniziare il viaggio di rientro sosta alla Basilica di Santa Maria di Campagna, eretta per volontà di un gruppo di cittadini all’inizio del XVI secolo su un precedente luogo di culto dove si venerava una Madonna lignea e dove si dice che Urbano II avesse indetto la prima crociata in Terra Santa. La chiesa a pianta centrale è estremamente armonica negli spazi ed eccezionalmente decorata da cicli pittorici a cui ha collaborato anche il Pordenone. Arrivo a destinazione in serata.

STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI