Calabria

i
PARTENZE
dal 18.03.2018
al 25.03.2018
1230,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

QUOTA DI PARTECIPAZIONE       (minimo 25 paganti)                          €  1230.00

TASSE AEROPORTUALI (aggiornate a NOVEMBRE 2017)                       €      70.00  

SUPPLEMENTO SINGOLA                                                                          €    200.00

 

LA QUOTA COMPRENDE:

* Volo di linea Alitalia: Bologna/Lamezia Terme/Bologna con scalo a Roma;

* Franchigia bagaglio in stiva di 20 kg

* Pullman G.T a disposizione per tutto il tour;

* Sistemazione in alberghi  3 / 4 stelle, in camere doppie con servizi privati;

* Trattamento di mezza pensione in albergo;

* Acqua ai pasti

* pranzi in ristorante come da programma, bevande incluse

* Escursione in 4x4 alle Gole del Raganello

* visita all’associazione falconieri ”I sette venti del Pollino”

* Accompagnatore/guida locale in Calabria

*Assistenza dell’Agenzia per tutta la durata del viaggio

* Spese di gestione pratica, incluso assicurazione sanitaria e contro annullamento, obbligatorie e non rimborsabili

(€ 30.00)

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Tre pranzi, bevande in albergo, ingressi (€ 50/55.00), mance ed extra in genere; TASSE AEROPORTUALI; tassa di soggiorno  ove prevista

 

PROGRAMMA VIAGGIO
18 Marzo, domenica: BOLOGNA – LAMEZIA – PAOLA - RENDE
+

Ore 5.15 ritrovo all’aeroporto di Bologna, piano terra/banchi Alitalia. Operazioni di imbarco e partenza con volo per Lamezia delle ore 7.15 via Roma. Arrivo all’aeroporto di Lamezia alle ore 10.35, incontro con la guida, sistemazione in pullman e partenza lungo la costa tirrenica verso Nord per raggiungere Paola, cittadina famosa per essere la meta più importante del turismo religioso in Calabria: in questo luogo nacque San Francesco di Paola e qui si trova il santuario del Santo, centro dell’ordine dei frati minimi. Pranzo in ristorante e visita all’articolato santuario, situato nella gola del torrente Isca, nel luogo dove Francesco aveva fondato la cappella dedicata a San Francesco d’Assisi. Al termine proseguimento per Rende: sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

19 Marzo, lunedì: escursione verso la SILA GRECA: ROSSANO e CORIGLIANO
+

 

Prima colazione in albergo e partenza in direzione della Sila Greca. Arrivo a Rossano, piccola città dalle case in cascata sul pendio del colle sul quale venne edificata per sfuggire al problema della malaria che affliggeva la zona. All’arrivo inizio delle visite alla scoperta di una delle attività più conosciute della Calabria: la produzione della liquerizia da parte della storica Fabbrica Amarelli, fondata nel 1731, indi passeggiata nel suo incantevole centro storico di origine magno greca per ammirare i suoi edifici più significativi tra cui spiccano: l’oratorio di San Marco, il monumento più antico della città ed una delle architetture bizantine meglio conservate d’Italia, la cattedrale di Santa Maria Achiropita e soprattutto l’importante Museo Diocesano, al cui interno fra tante opere è conservato un’opera di fama internazionale: il Codex Purpureus Rossaniensis, un antichissimo evangeliario greco del VI secolo di origine bizantina, nominato patrimonio Unesco nel 2015. Al termine pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Corigliano, altra località ricca di storia importante, come testimonia il suo centro storico dalle interessanti architetture religiose e dominato dal bellissimo e imponente castello ducale, definito come uno fra i castelli più belli e meglio conservati dell’Italia meridionale. Eretto come fortezza bizantina ha subito vari rifacimenti e restauri che hanno lasciato interessanti tracce fino ad arrivare a quelli più recenti che lo hanno riportato all’antico splendore. Rientro a Rende per cena e pernottamento.

 

 

20 Marzo, martedì: escursione verso l’area del POLLINO: CIVITA E ALTOMONTE
+

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata a due tra i borghi più belli dell’area del Pollino. Civita è un incantevole borgo alle falde del Pollino che fu popolato da profughi albanesi venuti in Calabria nel XV secolo. Ai piedi dell’abitato si trovano le Gole del Raganello, un canyon lungo 13 km incassato fra alte pareti rocciose, modellate dagli agenti atmosferici dove si potrà ammirare un ponte molto suggestivo e spettacolare detto il “Ponte del Diavolo”. Escursione in fuoristrada per raggiungere questo suggestivo luogo e passeggiata nel centro storico, caratterizzato da particolari comignoli, uno diverso dall’altro. Visita della chiesa bizantina di Santa Maria Assunta e del Museo Etnografico, fondato nel 1970, che consente di comprendere più compiutamente la cultura degli albanesi d’Italia. Al termine sosta all’associazione culturale “I sette venti del Pollino”, che si propone di dare una nuova immagine all’arte della falconeria: qui si verrà in contatto con questa arte antica con spiegazioni e dimostrazioni. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato ad Altomonte, borgo antico ed elegante con le spalle protette dall’Orsomarso e la vista che spazia dal Pollino allo Ionio. Questo borgo che ha mantenuto la sua impostazione medievale è oggi uno dei centri di maggior interesse artistico dell’intera Calabria, anche grazie alla sapiente opera di recupero e restauro svolta negli ultimi decenni. Visita alla chiesa di Santa Maria della Consolazione, uno dei monumenti gotico-angioino più importanti della regione e del Museo Civico, situato nell’ex convento dei domenicani dove fu ospite anche Tommaso Campanella, che conserva pregevoli opere antiche. Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

21 Marzo, mercoledì: RENDE – COSENZA – VIBO VALENTIA
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero in corso di visite. Visita della città di Cosenza, capoluogo della provincia più settentrionale della Calabria, che sorge su sette colli nella valle del Fiume Crati. Il nucleo storico meglio conosciuto come Cosenza Vecchia, rispecchia la comune caratteristica degli antichi insediamenti collinari, dominati da vicoli erti, stretti e tortuosi, fiancheggiati da fabbricati minuti e palazzi signorili. Durante la passeggiata si potranno ammirare Piazza Bruzi, sede del Municipio, il complesso di San Domenico, uno straordinario esempio di stile gotico con sovrastrutture barocche, la cattedrale riconosciuta come Patrimonio testimone di cultura e di pace dall’Unesco e la Piazza XV Maggio, una delle più belle ed importanti piazze del centro storico. Nel pomeriggio visita al MAB (Museo all’aperto Bilotti), situato sull’arteria principale della parte nuova della città, un importante progetto realizzato grazie alle donazioni dei mecenati cosentini Carlo ed Enzo Billotti che vede opere di grandi maestri come Dalì, De Chirico, Rotella, Consagra, Manzù e ancora Greco e Sasha Sosno. Al termine partenza per Vibo Valentia, città divenuta recentemente capoluogo di provincia. All’arrivo sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

22 Marzo, giovedì: escursione a GERACE e STILO
+

Prima colazione in albergo e immediata partenza per Gerace, uno dei centri storici più belli di tutto il sud d’Italia, con le suggestive piazzette, le stradine, i palazzi antichi, le botteghe artigiane dei vasai, dei fabbri e dei tessitori, dominato dalla maestosa cattedrale normanna. Visita della cittadina e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Stilo, antico borgo disposto a gradinate con case di pietra scura che paiono dipinte sulla roccia. Divenuto nel X secolo il principale centro bizantino della Calabria meridionale, accolse eremiti e monaci basiliani che abitarono le sue grotte e costruirono la celebre chiesetta detta la “Cattolica”, tra i più importanti e singolari monumenti della regione, ancora miracolosamente intatta. Visita della celeberrima chiesetta. Rientro in albergo: cena e pernottamento

23 Marzo, venerdì: escursione a REGGIO CALABRIA – SCILLA
+

Prima colazione e partenza per Reggio Calabria, capoluogo della regione. Visita del Museo Archeologico Nazionale, dove si possono ammirare gli spettacolari “Bronzi di Riace”. Passeggiata lungo lo splendido lungomare, una lingua verde abbellita da palme, magnolie e piante rare, che rievoca atmosfere subtropicali, fino al Duomo dall’ampia e decorata facciata. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio percorrendo la Costa Viola si raggiunge Scilla, delizioso porticciolo di pescatori: passeggiata sul lungomare fino a raggiungere il quartiere di Chianaleia, tra i più caratteristici della Calabria. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

24 Marzo, sabato: escursione a TROPEA e PIZZO CALABRO
+

Prima colazione in albergo e partenza per Tropea, notissima località balneare, il cui centro storico, arroccato su una rupe, è un susseguirsi di strette stradine, improvvise piazzette e scorci suggestivi su un mare di un intenso color turchese. Passeggiata per ammirare i punti più suggestivi del centro storico tra cui la cattedrale e il Corso Vittorio Emanuele da dove si raggiunge la famosa balconata a mare per godere di un indimenticabile panorama sulla costa. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Pomeriggio dedicato a Pizzo, caratteristica cittadina, affacciata sul Golfo di S. Eufemia, in uno dei più splendidi paesaggi della costa tirrenica. Visita al centro storico ed in particolare della piazza principale, dominata dalla possente mole del castello quattrocentesco strettamente legato ai ricordi di Gioacchino Murat, che qui venne fucilato e tempo a disposizione per assaggiare il famoso e gustosissimo gelato artigianale. Concluse le visite nel centro si prosegue con la chiesetta di Piedigrotta. Interamente scavata nel tufo, la piccola chiesa è un ex voto per un naufragio avvenuto intorno alla fine del ‘600. Agli inizi del secolo XX alcuni artisti locali ampliarono la grotta e la ornarono con personaggi delle sacre scritture scolpiti nel tufo. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

25 Marzo, domenica: VIBO VALENTIA – SCAVI DI SCOLACIUM - LAMEZIA – ROMA - BOLOGNA
+

Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita dell’aerea archeologica di Scolacium, detta la città di Cassiodoro. Antica città costiera del Bruzio, rappresenta l’antica colonia magno-greca Skylletion, successivamente divenuta Minerva Scolacium in epoca romana. Il parco archeologico mostra soprattutto testimonianze dell’epoca romana, come alcuni tratti di strade lastricate, resti di acquedotti, di un impianto termale e tanto altro. Al termine della visita pranzo in agriturismo. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Lamezia. Operazioni di imbarco e partenza alle ore 18.55 per Bologna con scalo a Roma. Arrivo previsto intorno alle ore 22.10.

APRI
CHIUDI
Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
18 Marzo, domenica: BOLOGNA – LAMEZIA – PAOLA - RENDE
+

Ore 5.15 ritrovo all’aeroporto di Bologna, piano terra/banchi Alitalia. Operazioni di imbarco e partenza con volo per Lamezia delle ore 7.15 via Roma. Arrivo all’aeroporto di Lamezia alle ore 10.35, incontro con la guida, sistemazione in pullman e partenza lungo la costa tirrenica verso Nord per raggiungere Paola, cittadina famosa per essere la meta più importante del turismo religioso in Calabria: in questo luogo nacque San Francesco di Paola e qui si trova il santuario del Santo, centro dell’ordine dei frati minimi. Pranzo in ristorante e visita all’articolato santuario, situato nella gola del torrente Isca, nel luogo dove Francesco aveva fondato la cappella dedicata a San Francesco d’Assisi. Al termine proseguimento per Rende: sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

19 Marzo, lunedì: escursione verso la SILA GRECA: ROSSANO e CORIGLIANO
+

 

Prima colazione in albergo e partenza in direzione della Sila Greca. Arrivo a Rossano, piccola città dalle case in cascata sul pendio del colle sul quale venne edificata per sfuggire al problema della malaria che affliggeva la zona. All’arrivo inizio delle visite alla scoperta di una delle attività più conosciute della Calabria: la produzione della liquerizia da parte della storica Fabbrica Amarelli, fondata nel 1731, indi passeggiata nel suo incantevole centro storico di origine magno greca per ammirare i suoi edifici più significativi tra cui spiccano: l’oratorio di San Marco, il monumento più antico della città ed una delle architetture bizantine meglio conservate d’Italia, la cattedrale di Santa Maria Achiropita e soprattutto l’importante Museo Diocesano, al cui interno fra tante opere è conservato un’opera di fama internazionale: il Codex Purpureus Rossaniensis, un antichissimo evangeliario greco del VI secolo di origine bizantina, nominato patrimonio Unesco nel 2015. Al termine pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Corigliano, altra località ricca di storia importante, come testimonia il suo centro storico dalle interessanti architetture religiose e dominato dal bellissimo e imponente castello ducale, definito come uno fra i castelli più belli e meglio conservati dell’Italia meridionale. Eretto come fortezza bizantina ha subito vari rifacimenti e restauri che hanno lasciato interessanti tracce fino ad arrivare a quelli più recenti che lo hanno riportato all’antico splendore. Rientro a Rende per cena e pernottamento.

 

 

20 Marzo, martedì: escursione verso l’area del POLLINO: CIVITA E ALTOMONTE
+

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata a due tra i borghi più belli dell’area del Pollino. Civita è un incantevole borgo alle falde del Pollino che fu popolato da profughi albanesi venuti in Calabria nel XV secolo. Ai piedi dell’abitato si trovano le Gole del Raganello, un canyon lungo 13 km incassato fra alte pareti rocciose, modellate dagli agenti atmosferici dove si potrà ammirare un ponte molto suggestivo e spettacolare detto il “Ponte del Diavolo”. Escursione in fuoristrada per raggiungere questo suggestivo luogo e passeggiata nel centro storico, caratterizzato da particolari comignoli, uno diverso dall’altro. Visita della chiesa bizantina di Santa Maria Assunta e del Museo Etnografico, fondato nel 1970, che consente di comprendere più compiutamente la cultura degli albanesi d’Italia. Al termine sosta all’associazione culturale “I sette venti del Pollino”, che si propone di dare una nuova immagine all’arte della falconeria: qui si verrà in contatto con questa arte antica con spiegazioni e dimostrazioni. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato ad Altomonte, borgo antico ed elegante con le spalle protette dall’Orsomarso e la vista che spazia dal Pollino allo Ionio. Questo borgo che ha mantenuto la sua impostazione medievale è oggi uno dei centri di maggior interesse artistico dell’intera Calabria, anche grazie alla sapiente opera di recupero e restauro svolta negli ultimi decenni. Visita alla chiesa di Santa Maria della Consolazione, uno dei monumenti gotico-angioino più importanti della regione e del Museo Civico, situato nell’ex convento dei domenicani dove fu ospite anche Tommaso Campanella, che conserva pregevoli opere antiche. Rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

21 Marzo, mercoledì: RENDE – COSENZA – VIBO VALENTIA
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero in corso di visite. Visita della città di Cosenza, capoluogo della provincia più settentrionale della Calabria, che sorge su sette colli nella valle del Fiume Crati. Il nucleo storico meglio conosciuto come Cosenza Vecchia, rispecchia la comune caratteristica degli antichi insediamenti collinari, dominati da vicoli erti, stretti e tortuosi, fiancheggiati da fabbricati minuti e palazzi signorili. Durante la passeggiata si potranno ammirare Piazza Bruzi, sede del Municipio, il complesso di San Domenico, uno straordinario esempio di stile gotico con sovrastrutture barocche, la cattedrale riconosciuta come Patrimonio testimone di cultura e di pace dall’Unesco e la Piazza XV Maggio, una delle più belle ed importanti piazze del centro storico. Nel pomeriggio visita al MAB (Museo all’aperto Bilotti), situato sull’arteria principale della parte nuova della città, un importante progetto realizzato grazie alle donazioni dei mecenati cosentini Carlo ed Enzo Billotti che vede opere di grandi maestri come Dalì, De Chirico, Rotella, Consagra, Manzù e ancora Greco e Sasha Sosno. Al termine partenza per Vibo Valentia, città divenuta recentemente capoluogo di provincia. All’arrivo sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

22 Marzo, giovedì: escursione a GERACE e STILO
+

Prima colazione in albergo e immediata partenza per Gerace, uno dei centri storici più belli di tutto il sud d’Italia, con le suggestive piazzette, le stradine, i palazzi antichi, le botteghe artigiane dei vasai, dei fabbri e dei tessitori, dominato dalla maestosa cattedrale normanna. Visita della cittadina e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento per Stilo, antico borgo disposto a gradinate con case di pietra scura che paiono dipinte sulla roccia. Divenuto nel X secolo il principale centro bizantino della Calabria meridionale, accolse eremiti e monaci basiliani che abitarono le sue grotte e costruirono la celebre chiesetta detta la “Cattolica”, tra i più importanti e singolari monumenti della regione, ancora miracolosamente intatta. Visita della celeberrima chiesetta. Rientro in albergo: cena e pernottamento

23 Marzo, venerdì: escursione a REGGIO CALABRIA – SCILLA
+

Prima colazione e partenza per Reggio Calabria, capoluogo della regione. Visita del Museo Archeologico Nazionale, dove si possono ammirare gli spettacolari “Bronzi di Riace”. Passeggiata lungo lo splendido lungomare, una lingua verde abbellita da palme, magnolie e piante rare, che rievoca atmosfere subtropicali, fino al Duomo dall’ampia e decorata facciata. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio percorrendo la Costa Viola si raggiunge Scilla, delizioso porticciolo di pescatori: passeggiata sul lungomare fino a raggiungere il quartiere di Chianaleia, tra i più caratteristici della Calabria. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

24 Marzo, sabato: escursione a TROPEA e PIZZO CALABRO
+

Prima colazione in albergo e partenza per Tropea, notissima località balneare, il cui centro storico, arroccato su una rupe, è un susseguirsi di strette stradine, improvvise piazzette e scorci suggestivi su un mare di un intenso color turchese. Passeggiata per ammirare i punti più suggestivi del centro storico tra cui la cattedrale e il Corso Vittorio Emanuele da dove si raggiunge la famosa balconata a mare per godere di un indimenticabile panorama sulla costa. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Pomeriggio dedicato a Pizzo, caratteristica cittadina, affacciata sul Golfo di S. Eufemia, in uno dei più splendidi paesaggi della costa tirrenica. Visita al centro storico ed in particolare della piazza principale, dominata dalla possente mole del castello quattrocentesco strettamente legato ai ricordi di Gioacchino Murat, che qui venne fucilato e tempo a disposizione per assaggiare il famoso e gustosissimo gelato artigianale. Concluse le visite nel centro si prosegue con la chiesetta di Piedigrotta. Interamente scavata nel tufo, la piccola chiesa è un ex voto per un naufragio avvenuto intorno alla fine del ‘600. Agli inizi del secolo XX alcuni artisti locali ampliarono la grotta e la ornarono con personaggi delle sacre scritture scolpiti nel tufo. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

25 Marzo, domenica: VIBO VALENTIA – SCAVI DI SCOLACIUM - LAMEZIA – ROMA - BOLOGNA
+

Prima colazione in albergo. Mattinata dedicata alla visita dell’aerea archeologica di Scolacium, detta la città di Cassiodoro. Antica città costiera del Bruzio, rappresenta l’antica colonia magno-greca Skylletion, successivamente divenuta Minerva Scolacium in epoca romana. Il parco archeologico mostra soprattutto testimonianze dell’epoca romana, come alcuni tratti di strade lastricate, resti di acquedotti, di un impianto termale e tanto altro. Al termine della visita pranzo in agriturismo. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Lamezia. Operazioni di imbarco e partenza alle ore 18.55 per Bologna con scalo a Roma. Arrivo previsto intorno alle ore 22.10.

VEDI DETTAGLIO COMPLETO
CHIUDI DETTAGLIO GIORNI
STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI