Bologna: S. Michele in Bosco e Biblioteca "V. Putti" con P. Foschi e L. Balboni

i
PARTENZE
data 22.09.2018
22,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

QUOTA DI PARTECIPAZIONE   per persona  € 22,00   da versare in agenzia all’iscrizione *

(minimo 20/massimo 30 partecipanti)  

 

LA QUOTA COMPRENDE: visita guidata come da programma con auricolari ad ausilio; offerta alla Biblioteca “Vittorio Putti”.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE: quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

 

*Informiamo tutti i partecipanti che parte della quota di partecipazione verrà devoluta in forma di offerta

al Centro Culturale San Martino per il mantenimento del complesso dell’ omonima Basilica.

PROGRAMMA VIAGGIO
Sabato 22 settembre 2018
+

Ore 10:00 – ritrovo dei partecipanti davanti a S. Michele in Bosco, via Pupilli n. 1

Itinerario: S. Michele in Bosco – Biblioteca Vittorio Putti

Durata del percorso guidato: 2 ore circa

 

Sui primi colli a sud di Bologna sorgeva un importante complesso monastico, intitolato a S. Michele in Bosco, sede dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, e di grande valore architettonico e artistico. Su precedenti strutture insediative religiose, si insediarono nel 1364 i monaci olivetani. Nel corso del ‘500 furono edificati, in misure più vaste, la chiesa e il monastero. Troviamo impegnati Innocenzo da Imola, il Bagnacavallo e altri. Decorato da Giorgio Vasari il refettorio e in seguito Ludovico Carracci e la sua scuola nel chiostro ottagonale. Molto importante anche la Biblioteca, dedicata a Vittorio Putti, direttore dell’Istituto Rizzoli nel Primo Dopoguerra, che ampliò le collezioni, iniziate con una donazione della Provincia di Bologna, con le eredità personali di Francesco Rizzoli e Alessandro Codivilla.

Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
Sabato 22 settembre 2018
+

Ore 10:00 – ritrovo dei partecipanti davanti a S. Michele in Bosco, via Pupilli n. 1

Itinerario: S. Michele in Bosco – Biblioteca Vittorio Putti

Durata del percorso guidato: 2 ore circa

 

Sui primi colli a sud di Bologna sorgeva un importante complesso monastico, intitolato a S. Michele in Bosco, sede dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, e di grande valore architettonico e artistico. Su precedenti strutture insediative religiose, si insediarono nel 1364 i monaci olivetani. Nel corso del ‘500 furono edificati, in misure più vaste, la chiesa e il monastero. Troviamo impegnati Innocenzo da Imola, il Bagnacavallo e altri. Decorato da Giorgio Vasari il refettorio e in seguito Ludovico Carracci e la sua scuola nel chiostro ottagonale. Molto importante anche la Biblioteca, dedicata a Vittorio Putti, direttore dell’Istituto Rizzoli nel Primo Dopoguerra, che ampliò le collezioni, iniziate con una donazione della Provincia di Bologna, con le eredità personali di Francesco Rizzoli e Alessandro Codivilla.

STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI